Suonava all?incirca cos? la domanda che mi ha posto una lettrice, scrivendomi una e-mail.

? una domanda molto acuta che purtroppo in giro trova spesso risposte affrettate, scorrette e diversissime tra loro.

Cos? potresti trovare qualche personaggio senza scrupoli, produttore di integratori, che spinge perch? tu ne consumi il pi? possibile, naturalmente dei suoi.

Ma ci sono anche alcune riviste in edicola o qualche sito web che sono pronti ad offrirti un infuso, una pastiglia di integratore, una dose di olio essenziale per ogni esigenza del tuo organismo, sommergendoti di prodotti.

All?altro estremo poi ci sono gli ?espertoni? di turno (e purtroppo anche qualche medico) che sentenziano senza appello l?inutilit? assoluta di questi prodotti naturali, senza distinzioni, manifestando un?ignoranza abissale sull?argomento.

Come spesso accade per questioni importanti come sono quelle di salute, la giusta risposta alla domanda su quanti integratori prendere, ?: ? Dipende?.

In linea di massima si pu? riuscire benissimo a vivere in salute facendone a meno. Dove per ?salute? non si intende? solo assenza di malattie, ma anche quella naturale vitalit? ed energia che dovremmo tutti avere, certamente adeguata all?et?, ma sicuramente a tutte le et?.

Per farlo, per?, devi riuscire a curare bene tre aspetti della tua vita:

1.L?alimentazione, badando molto ad assumere il giusto apporto di nutrienti e vitamine ed evitando il pi? possibile il cibo spazzatura.

2.L?attivit? fisica: non ? necessario andare in palestra o giocare a tennis tutte le sere. Sono sufficienti? anche camminate quotidiane e l?uso delle scale al posto dell?ascensore.

3.Lo stile di vita: il pi? possibile privo di stress, di ansie, di privazioni del sonno, e il pi? possibile lontano dall?inquinamento e col giusto apporto di sole per la salute

Riesci a gestire in maniera ottimale tutti questi aspetti? Bene, non hai bisogno di nessun integratore. Sei sicuramente in forma.

Ma quanti di noi riescono a farlo veramente?

Non nascondiamoci dietro un dito. I ritmi di vita di oggi, l?ambiente di lavoro, la citt? in cui viviamo, spesso sono lontani dalla situazione ideale per la nostra salute.

E poi, per quanto tu badi ad una sana alimentazione, i cibi di oggi sono sempre pi? poveri di nutrienti e sempre pi? ricchi di metalli pesanti, tossine, o ingredienti artificiali poco salutari.

A questo punto, ? certo che qualche integratore pu? essere utile, soprattutto quelli che agiscono aiutando l?organismo nei suoi meccanismi di base, prima che si scatenino malattie o disturbi vari.

Questi prodotti, quando sono fatti bene, quando cio? hanno studi scientifici che li supportano, vanno considerati come dei concentrati di nutrienti salutari, che possono dare una grossa mano all?organismo nel mantenersi vitale ed energetico, insomma in salute. E possono anche essere in grado di contrastare un cattivo invecchiamento del nostro corpo.

Vediamo i pi? importanti.

Se anche tu, come la maggior parte di noi, non passi molte ore del giorno all?aria aperta, di sicuro avrai bassi livelli di vitamina D, visto il poco sole che prendi. E poich? gli alimenti che mangiamo contribuiscono poco ad assumerla,? pu? diventare importante integrarla.

Perch??

Perch? questa vitamina, che in realt? ? un gruppo di ormoni, non solo favorisce il riassorbimento di calcio, ma contrasta la depressione, aiuta la salute del cervello, supporta la forza muscolare.

Se poi nella tua alimentazione non riesci ad introdurre abbastanza pesce, pu? essere importante integrare con omega-3, in grado di aiutare la salute del cuore, a contrastare l?ipertensione, a normalizzare colesterolo e trigliceridi e ad aiutare anche a dimagrire.

Inoltre alla base di molte malattie che si possono scatenare, c?? quella che viene chiamata infiammazione cronica di basso grado.?

In generale l?infiammazione ? una normale reazione delle nostre difese immunitarie e serve per dare inizio all?eliminazione di agenti tossici e alla riparazione dei tessuti.

Per?, come riportato anche nello studio Minihane sul British Journal of Nutrition (2015) essa agisce anche come nemico della nostra salute, quando diventa cronica e di basso grado (perch? non d? sintomi evidenti). Vale a dire quando ancora non la senti.

Questo nemico silenzioso ? collegato all?obesit?, all?alterazione del metabolismo degli zuccheri, al diabete, alle malattie cardiovascolari, all?accumulo di grasso nel fegato (steatosi) e molte altre malattie.

Persino l?invecchiamento dipende dallo sviluppo di uno stato diffuso di infiammazione cronica di basso grado con progressivo deterioramento del metabolismo (secondo lo studio Calcada su Mechanism of Ageing and Development (2014)).

Alla base quindi di moltissime patologie c?? proprio questo generale stato di infiammazione lieve che spesso si somma anche ad un eccesso di radicali liberi (stress ossidativo) provocato dall?infiammazione stessa e da agenti tossici e irritanti mangiati, respirati o toccati.

E intanto il nostro sistema immunitario ? continuamente sollecitato, messo alla prova e indebolito dalla lotta contro tutto questo.

Ecco perch?, per aiutare dalla base il nostro organismo a mantenersi in salute, ci deve essere un?azione efficace nel contrastare? l?infiammazione di basso grado e l?eccesso di radicali liberi. E al contempo ? meglio dare un aiuto, ogni tanto, al nostro sistema immunitario messo a dura prova e sfiancato dai continui attacchi alla nostra salute.

? per questo che i primi due rimedi bipotenziati che abbiamo pensato di produrre, (e che trovi cliccando qui) sono proprio quelli? che intervengono all?origine di tutto.

Vale a dire:

  • la curcuma potenziata, contro l?infiammazione e i radicali liberi;

  • il betaglucano potenziato, estratto dal lievito di birra, ?per poter dare una mano al sistema immunitario rendendolo pi? attivo ed efficace.

Quando si riesce ad agire alla fonte di tanti malanni, spesso non c?? pi? bisogno di intervenire poi con tanti altri integratori per aiutare l?organismo contro quel disturbo o quell?altro fastidio.

Allora, per rispondere alla domanda iniziale, pu? esserci bisogno s? di qualche pastiglia di integratore, ma non di cos? tante quando si interviene alla base di molti malanni.

Naturalmente vitamina D, omega 3, curcuma e betaglucano biopotenziati non sostituiscono gli sforzi che devi fare per seguire una sana alimentazione e fare un po? di movimento. Non sono pastiglie che ti danno la licenza di strafogarti al MacDonald o impigrirti sprofondando in un divano.

Inoltre, poich? i problemi dati dall?infiammazione, dall?eccesso di radicali liberi, dal sistema immunitario che perde colpi sono all?origine di molti disturbi, ? importante riuscire ad intervenire bene.

Cio? non con rimedi dall?azione dubbia e non dimostrata, o dal dosaggio vago e senza supporto scientifico.

Ma con ingredienti naturali ben studiati e, ancor meglio, potenziati per essere assorbiti in modo ottimale, per poter durare nel nostro organismo il tempo necessario di svolgere la loro azione salutare, per funzionare il pi? efficacemente possibile.

Il tutto sempre dimostrato da studi scientifici.

Come lo sono la curcuma e il betaglucano potenziati, diventati gli ingredienti dei nostri rimedi naturali biopotenziati, che trovi cliccando qui https://www.bioeleva.com/